Vai al contenuto

Recensione Enmotus FuzeDrive P200 M.2 NVMe SSD: lo storage AI batte la cache SSD

    1646304843

    Il nostro verdetto

    Il FuzeDrive P200 è un SSD ibrido basato su QLC che sfida la norma grazie a una tecnologia di tiering intelligente che offre una maggiore resistenza, ma il prezzo eccessivo non è per tutti.

    Per

    + Grandi cache SLC statiche e dinamiche
    + Performance competitiva
    + Pacchetto software
    + 5 anni di garanzia
    + Elevate valutazioni di resistenza

    Contro

    – Costo alto
    – Scambio di capacità per la cache SLC
    – Bassa velocità di scrittura sostenuta
    – Configurazione iniziale del software
    – Manca la crittografia AES a 256 bit

    L’SSD Enmotus FuzeDrive P200 adotta un approccio non convenzionale per aumentare le prestazioni dell’SSD e prolungarne la durata sfruttando la potenza dell’IA per fornire fino a 3,4 GBps e una resistenza leader della categoria. Secondo l’azienda, l’intelligenza artificiale non riguarda solo i robot e la decrittazione delle tendenze aziendali future, ma può anche migliorare il tuo SSD e adattarlo ai tuoi modelli di utilizzo, sbloccando così più prestazioni e resistenza. 

    Enmotus costruisce FuzeDrive P200 utilizzando hardware di base, ma afferma che l’unità offre una resistenza sei volte superiore rispetto alla maggior parte degli SSD basati su QLC grazie al suo sofisticato software potenziato dall’intelligenza artificiale e alle tecniche di tiering. In effetti, una singola unità da 1,6 TB è garantita per assorbire ben 3,6 petabyte di dati di scrittura durante la sua garanzia. Il software FusionX dell’azienda consente inoltre di espandere il volume di archiviazione fino a 32 TB aggiungendo un altro SSD o HDD (solo uno). Tutto ciò ti riporterà allo stesso costo di un nuovo Samsung 980 Pro con un’interfaccia PCIe più veloce, rendendo alla fine questa unità attraente solo per un pubblico di nicchia.

    Storage AI innovativo 

    Gli SSD tradizionali, come il Rocket Q di Sabrent, sono dotati di flash QLC che opera in modalità SLC dinamica. Sebbene ciò fornisca prestazioni rapide e capacità elevata, presenta degli svantaggi che si manifestano principalmente come una bassa resistenza. 

    Enmotus FuzeDrive P200 (Black Enmotus) su Amazon per $ 199,99

    Tuttavia, il flash QLC può funzionare nella modalità QLC completa a 16 livelli a bassa resistenza o funzionare in una modalità SLC ad alta resistenza, il che è vantaggioso per l’SSD FuzeDrive P200 di Enmotus. Azionando il flash di Micron esclusivamente in modalità SLC ad alta resistenza, la durata del flash si moltiplica: la sua valutazione del ciclo di cancellazione del programma aumenta da circa 600-1.000 cicli a 30.000 cicli. Il motivo principale è che in modalità SLC, il flash può essere programmato in un solo passaggio, mentre QLC impiega più di 3 cicli per mettere a punto la carica della cella.

    Il FuzeDrive P200 da 1,6 TB viene fornito con 2 TB di flash non elaborato, ma non tutto è disponibile per l’utente. Questo è in qualche modo simile alla memoria Optane H10 di Intel e alla H20 di prossima uscita, ma invece della complicazione di fare affidamento su due controller e supporti di archiviazione separati, il P200 utilizza solo un controller e un tipo di flash. FuzeDrive sfrutta i vantaggi offerti dalle modalità SLC dinamica e ad alta resistenza suddividendo il dispositivo in due zone LBA. La prima gamma LBA è la zona ad alta resistenza e sacrifica 512 GB di flash non elaborato per fornire 128 GB di qualità SLC (QLC a 4 bit -> SLC a 1 bit), ma l’utente non può accedere direttamente a quest’area. Il flash QLC rimanente nella seconda zona LBA opera in modalità SLC dinamica ed è messo a disposizione dell’utente finale. Il modello da 900 GB viene fornito con una cache SLC da 24 GB più piccola.   

    Il driver intelligente AI NVMe dell’azienda virtualizza le zone in un unico volume e trasferisce i dati in una delle parti dopo aver analizzato l’I/O. In questa configurazione a livelli, in memoria viene impostata una grande tabella basata sulla RAM (circa 100 MB) per tenere traccia del comportamento di I/O nell’intero dispositivo di archiviazione. La maggior parte dei dati attivi e ad alta intensità di scrittura viene indirizzata automaticamente alla zona SLC e i dati inattivi vengono spostati nella parte QLC con un sovraccarico minimo della CPU rispetto alle tecniche di memorizzazione nella cache. I movimenti vengono eseguiti solo in background ed esiste solo una copia dei dati. Il driver NVMe gestisce il posizionamento dei dati, mentre l’unità utilizza uno speciale firmware modificato per suddividerlo in due zone LBA separate.

    Specifiche

    ProdottoFuzeDrive P200 900GBFuzeDrive P200 1.6TB

    Prezzo
    $ 199,99
    $ 349,99

    Fattore di forma
    M.2 2280
    M.2 2280

    Interfaccia/protocollo
    PCIe 3.0 x4 / NVMe 1.3
    PCIe 3.0 x4 / NVMe 1.3

    Controllore
    Phison PS5012-E12S
    Phison PS5012-E12S

    DRAM
    DDR3L
    DDR3L

    Memoria
    Micron 96L QLC
    Micron 96L QLC

    Lettura sequenziale
    3.470 Mbps
    3.470 Mbps

    Scrittura sequenziale
    2.000 MBps
    3.000 MBps

    Lettura casuale
    193.000 IOPS
    372.000 IOPS

    Scrittura casuale
    394.000 IOPS
    402.000 IOPS

    Resistenza (TBW)
    750 TB
    3.600 TB

    Numero di parte
    P200-900/24
    P200-1600/128

    Garanzia
    5 anni
    5 anni

    FuzeDrive P200 di Enmotus è disponibile con capacità da 900 GB e 1,6 TB. Entrambi guadagnano un bel penny, al prezzo rispettivamente di $ 200 e $ 350, corrispondente all’incirca al prezzo degli SSD Gen4 più veloci sul mercato. FuzeDrive P200 viene fornito con un controller SSD NVMe Gen3, quindi Enmotus lo ha valutato per un throughput di lettura/scrittura sequenziale fino a 3.470/3.000 MBps e supporta fino a 372.000/402.000 IOPS di lettura/scrittura casuali.

    Ma, mentre il 980 Pro di Samsung potrebbe essere più veloce, offre solo un terzo della resistenza del P200. Enmotus valuta il modello da 900 GB per gestire fino a 750 TB di scritture durante la sua garanzia di cinque anni. Il modello da 1,6 TB è molto più robusto: può gestire fino a 3,6 petabyte di scritture durante la sua garanzia, il che significa che il P200 è dotato della più alta resistenza che abbiamo visto per un SSD QLC di questa capacità.

    Software e accessori

    Enmotus fornisce Fuzion, un’utilità che monitora l’SSD e abilita altre attività di manutenzione, come l’aggiornamento del firmware o la cancellazione sicura dell’SSD. Il software è disponibile da Microsoft Store e installerà e aggiornerà automaticamente il driver per il dispositivo. L’azienda fornisce anche il software di clonazione Macrium Reflect con marchio Enmotus per aiutare a migrare i dati sul nuovo SSD, nonché il software FuzionX per capacità di tiering più complesse. 

    Quando si aggiunge un terzo dispositivo al mix, come un’unità SSD o HDD SATA ad alta capacità (supporto NVMe in fase di sviluppo), è possibile utilizzare il software FusionX per integrarlo nel volume virtuale del P200. La parte SLC dell’SSD P200 manterrà i dati caldi del volume, la parte QLC manterrà i dati caldi, mentre l’HDD memorizza i dati freddi.

    Uno sguardo più da vicino

    L’SSD FuzeDrive P200 di Enmotus è disponibile in un fattore di forma M.2 2280 e il modello da 2 TB è a doppia faccia esclusivamente per posizionare un secondo IC DRAM sul retro del PCB. L’azienda utilizza un’etichetta di diffusione del calore in rame per favorire la dissipazione del calore. Il controller supporta ASPM, ASPT e la modalità di sospensione L1.2 per ridurre la potenza quando l’unità non è occupata.  

    Come accennato, Enomotus costruisce il FuzeDrive P200 con hardware di base: il controller SSD Phison E12S PCIe 3.0 x4 conforme a NVMe 1.3 e il flash Micron QLC, ma il firmware è specificamente progettato per consentire di dividere l’unità in due zone distinte: una ad alta resistenza, una bassa resistenza. Il controller ha due CPU Arm Cortex R5, con clock a 666 MHz e una cache DRAM. Il controller si interfaccia con due circuiti integrati DRAM DDR3L Nanya da 4 Gb a 1600 MHz per un rapido accesso alle tabelle di mappatura FTL. 

    Ci sono quattro pacchetti NAND sul nostro campione da 2 TB, ciascuno contenente quattro pacchetti QLC Micron a 96 strati da 1 TB. Per prestazioni casuali reattive e prestazioni solide in carichi di lavoro misti, il flash ha un’architettura a quattro piani e si interfaccia con questo controller a otto canali a velocità fino a 667 MTps. Per garantire un funzionamento affidabile e mantenere l’integrità dei dati nel tempo, il controller implementa LDPC ECC e RAID ECC di terza generazione di Phion insieme a un motore DDR ECC e alla protezione del percorso dei dati end-to-end. 

    0 0 votes
    Rating post
    Subscribe
    Notificami
    guest
    0 comments
    Inline Feedbacks
    View all comments
    0
    Would love your thoughts, please comment.x